JoomlaTemplates.me by Discount Bluehost

Beni di Rifugio

Ottimi come investimento difensivo del patrimonio, sono beni materiali che conservano il proprio valore nel tempo, offrono inoltre protezione nei periodi di elevata inflazione, nei momenti di crisi economica e di incertezza.

Nell’ottica di una corretta diversificazione degli investimenti, è sempre consigliabile destinare una parte del proprio patrimonio ai beni rifugio, una ricchezza materiale che, a differenza dei prodotti finanziari, è esente da numerosi rischi quali il default di un istituto finanziario, di un azienda o di uno Stato.

L’investimento nei metalli preziosi, in particolare nell’oro, è da ritenersi rischioso poiché altamente speculativo. Le quotazioni dell’oro sono infatti influenzate dall’andamento del dollaro ed esplosioni speculative si alternano a lunghi periodi depressivi.

In questo scenario, il diamante risulta essere il bene rifugio che sempre più rappresenta una sicura forma di investimento. Investire in diamanti significa accantonare temporaneamente in un bene mobile di piccole dimensioni quella porzione di risparmio che non verrà utilizzata per i prossimi 7/10 anni. Il diamante è convertibile ovunque e in qualunque momento. Ha un valore stabile che tende a crescere costantemente nel tempo in quanto non subisce influenze economiche, politiche, valutarie, ma anche a causa del progressivo calo della produzione.  Il rendimento annuo medio dal 1993 al 2012 è stato del 9%, non soggetto a tassazione.

Le opere d’arte rappresentano un bene rifugio che tende a rivalutarsi nel tempo, data la scarsità dell’offerta. Di contro la rivalutazione non è costante ma alterna lunghi periodi di depressione. La rivalutazione non è soggetta a tassazione ma muoversi in questo mercato può risultare pericoloso per i non esperti d’arte.

Le collezioni, monete antiche, francobolli, auto d’epoca, ecc. si rivalutano nel tempo, ma gli scambi avvengono in un circuito ristretto, essenzialmente fra specialisti e appassionati.

 

Se sei interessato all'argomento, parlane con un esperto.